You are here
Home > TV - Radio > (VIDEO) Rischiatutto: rivedi la puntata (22/04/2016)

(VIDEO) Rischiatutto: rivedi la puntata (22/04/2016)

Per la prima vera e propria partita al Rischiatutto, quando tre nuovi concorrenti si sfideranno per aspirare al titolo di campione, torna eccezionalmente in tv dopo 5 anni di assenza anche Rosario Fiorello: lo showman e grande amico di Mike Bongiorno omaggia l’icona della tv italiana con Fabio Fazio per l’intera serata. La sua sarà davvero una partecipazione sorprendente: Fiorello assumerà infatti  il ruolo di “materia vivente”.
Nella puntata di stasera il pubblico vedrà quindi i nuovi aspiranti campioni scelti fra oltre 1.600 candidati e conosciuti attraverso la striscia quotidiana dei provini in onda su Rai3 dal 15 febbraio scorso “Quasi quasi… Rischiatutto – Prova pulsante”. A sfidarsi per il montepremi e il titolo, armati di passione e conoscenza, saranno Guido Ennio Molinari, Stefano Orofino e Roberta Grandi.

CLICCA QUI – RIVEDI PUNTATA

CLICCA QUI – RIVEDI PRIMA PUNTATA

Il gioco ricomincia: la scatola dei ricordi e dei divertimenti del Rischiatutto è pronta a riaprirsi e catapultare nel presente una leggenda del passato, come un’automobile d’epoca guidata sulle strade di oggi. Dell’archetipo del quiz televisivo e pietra miliare della televisione italiana si rivedranno tutti gli elementi: il suo tabellone, i suoi pulsanti e le sue cabine, vere e proprie icone del piccolo schermo. A distanza di 46 anni da quell’ormai leggendario 5 febbraio del 1970, giorno del suo debutto sotto la guida di Mike Bongiorno, il gioco si riapre e per la prima volta è a colori. Rischiatutto arriva su Rai1 il 21 e 22 aprile con due puntate speciali in prima serata condotte da Fabio Fazio.
Per l’occasione lo studio è stato ricostruito con attenzione filologica, confrontando il materiale filmato in bianco e nero con le fotografie a colori: “Le scenografie non devono semplicemente sembrare uguali, ma essere uguali”, dice Fabio Fazio. “La meticolosità di Fabio nel ricercare e ricreare ogni minimo dettaglio è stata sorprendente – aggiunge Ludovico Peregrini, che torna nella doppia veste di giudice e autore – Credo che a Mike questa riedizione di Rischiatutto sarebbe piaciuta molto! Infatti è rispettosa dell’originale, con una ventata di colori, freschezza e modernità”. Non un tentativo di scimmiottare o imitare il passato, infatti, ma un gioco con la memoria per conoscere a fondo il DNA della televisione, e un modo per osservare le passioni degli italiani del terzo millennio portandoli a bordo della macchina del tempo del Rischiatutto. “Non proviamo nemmeno a fare a gara con Mike, lui è inarrivabile – prosegue il conduttore – prima di tutto è un divertimento con i nostri ricordi, con la memoria di chi ha visto il programma e come me lo attendeva con trepidazione, e poi è il tentativo di mostrare come ancora oggi, in un’epoca in cui ogni risposta è a portata di pochi click, c’è chi conosce per passione, e non per nozionismo: l’esperienza sarà come quella di guidare un’auto d’epoca, non per fare a gara con quelle in circolazione oggi sulle strade, ma per godersi un giro memorabile”.

Redazione
Info & comunicati: redazione@parlandodi.it | Facebook: https://www.facebook.com/ParlandoDi | Twitter: https://twitter.com/ParlandoDi
http://www.parlandodi.com
'
Top